Ricette con formaggio svizzero
Vai alla panoramica
Risotto al sidro di mele con frutti di bosco e Tête de Moine

Risotto al sidro di mele con frutti di bosco e Tête de Moine

Ingredienti

Ingredienti per 4 persone
1 girolle, 1 tagliere, coltelli, bilancia per alimenti, 2 tegami, 1 anello di metallo per impiattare
• 1-2 cucchiai olio extra vergine d'oliva
• 100 grammi di porro
• 300 grammi di riso carnaioli
• 33 cl di sidro di mele brut
• 1 l acqua calda (non salata)
• 100 grammi frutti di bosco
• 60 grammi Tête de Moine

Preparazione

Accertarsi, quindi, che il sidro di mele brut sia a temperatura ambiente. Non deve essere ghiacciato, sennò rischia di bloccare la cottura del riso.
Pulire e tagliare a rondelle fini il porro. Utilizzare soprattutto la parte chiara del porro.
Scaldare l'acqua che servirà da brodo.
Pulire i frutti di bosco e scolarli. Nel caso aveste a disposizione solo i frutti di bosco congelati, scongelatevi in congruo anticipo.
Raschiare a rosette il Tête de Moine.
In un tegame capiente dal fondo spesso versare l'olio extra vergine d'oliva.
Unire le rondelle di porro e mescolare. Far stufare il porro a fuoco medio per 5 minuti.
Aggiungere il riso e tostarlo per qualche minuto mescolando spesso.
Versare 80 grammi di sidro di mele e lasciarlo sfumare.
Versare altri 100 grammi di sidro di mele e farlo assorbire.
Unire all'acqua calda il sidro rimanente.
Portare il riso a cottura aggiungendo via via l'acqua calda al sidro mescolando spesso, meglio se con un cucchiaio di legno.

A 5 minuti dalla cottura completa del riso, unire i frutti bosco. Tenete da parte, però, alcuni frutti di bosco per la decorazione finale del piatto.
Mescolare e continuare la cottura.
A fine cottura, unire a più riprese le rosette di Tête de Moine.
Servire caldo.

Suggerimento

Il suggerimento è di impiattare il risotto usando un anello di metallo. Una volta riempito l'anello di risotto, livellare la superficie in alto ed attendere qualche minuto prima di togliere l’anello di metallo.
Decorare il risotto con un eventualmente qualche frutto di bosco lasciato da parte e qualche rosetta di Tête di Moine accanto.

Il formaggio in questa ricetta

Vai alla panoramica