Ricette con formaggio svizzero
Vai alla panoramica
Alberi di Natale con Emmentaler DOP

Alberi di Natale con Emmentaler DOP

Ingredienti

1 ciotola, 1 cucchiaino, 1 bilancia alimentare, 1 coltello, 1 mattarello, 1 forno, carta forno

Ingredienti per 30 biscotti circa
150 grammi farina tipo 00 o farina di farro bianca
una punta di cucchiaino di lievito per dolci
70 grammi di Emmentaler DOP
35-40 grammi olio extra vergine d'oliva
40-50 grammi acqua a temperatura ambiente

Tempo necessario: 15 min per l’impasto + 2 ore per il riposo dell’impasto + 15 min per la cottura

Preparazione

Ingredienti per 30 biscotti circa
Si comincia con il grattugiare l'Emmentaler DOP. Consiglio di grattugiarlo a mano con una grattugia per i formaggi con i fori medi.
Poi si prosegue mescolando assieme in una ciotola la farina con il lievito.
E’ tempo di aggiungere l'Emmentaler DOP e di mescolare.
Versate man mano l'olio extra vergine d'oliva e l'acqua. Bisogna ottenere un impasto omogeneo e non appiccicoso.
Ricoprite l'impasto con la pellicola alimentare e farlo riposare in frigorifero per un paio d'ore almeno. Va benissimo anche farlo il giorno prima e lasciarlo riposare una notte nel frigorifero.

Preriscaldate il forno a 180°C.
Dividete in due parti l'impasto per facilitarne la stesura col mattarello.
L’impasto deve essere steso fino a raggiungere un’altezza tra i 2 e i 5 millimetri.
Con l'aiuto di un tagliabiscotti tagliare i biscotti.
Se volete usare i biscotti come segnaposto o addobbo per l'albero, ad ognuno praticate un foro usando uno stecchino per spiedini. I biscotti col foro si possono anche utilizzare come decorazioni per pacchetti regalo. A seconda della grandezza del foro, una volta cotti i biscotti, è possibile utilizzare nastrini di varie dimensioni e fantasie.
I resti di impasto possono essere ri-assemblati.
Ponete i biscotti sulla teglia (fredda) del forno ricoperta con carta forno. Distanziateli leggermente tra di loro.
Cuocete a 180°C per 12-15 minuti.
Lasciateli raffreddare bene prima di servirli o utilizzarli.

Il formaggio in questa ricetta

Fonte

Rossella Di Bidino del blog Ma che ti sei mangiato?

Vai alla panoramica