Fiori & formaggi svizzeri

I fiori sono dei bellissimi sconosciuti

Molti dei nostri fiori, anche i più famosi, sono arrivati ​​in Europa dopo un lungo viaggio, portati dalle Crociate o dai primi esploratori dell'America. A volte la loro origine è visibile dal loro aspetto esotico, ma spesso la selezione genetica dei giardinieri e le abili mani hanno modificato la loro forma. Ad esempio, i tulipani vengono dal Medio Oriente. Il suo nome deriva dalla parola turca "tülbend", che significa qualcosa come "pianta del turbante". Raggiunse l'Occidente nel XVI secolo e fu responsabile di una delle prime bolle speculative della storia.

Le rose provengono da ancora più lontano. Sono stati coltivati per la prima volta in Cina, poi 5.000 anni fa in Persia, prima di arrivare in Grecia nell'età del bronzo. Erodoto scrisse nelle sue memorie  che re Mida li portò con sé quando fu espulso dalla Lidia nel VI secolo aC. La cultura delle rose si è in seguito diffusa grazie ai greci e ai romani dal Mediterraneo all'Inghilterra. Oggi è la pianta ornamentale più diffusa al mondo.

Più a est nacque la camelia. Abbiamo trovato tracce della prime camelie in Himalaya, Indonesia e Giappone e da questi paesi che il grande biologo Linneo ha dato il nome di 'Camellia' - in onore del Gesuita Jiri Josef Camel, conosciuto per i suoi libri sulla Flora delle Filippine.

La Dalia proviene dal Nuovo Mondo, in particolare dalle regioni calde del Messico, America Centrale e Colombia. Gli Aztechi usavano questa pianta quotidianamente per nutrirsi e curare l'epilessia. Alla fine del XVIII secolo la dalia divenne di moda in Europa e i coltivatori crearono molte nuove specie. Oggi è richiesta per le sue proprietà decorative e conta oltre 40.000 specie. Deve il suo nome al botanico svedese Anders Dahl. 

Dove trovare fiori commestibili

E possibile trovare fiori commestibili (margherite, rose, nasturzi, acacie, violette, lilla, camomilla, gerani, viole del pensiero, peonie, begonie, papaveri, caprifogli) in negozi specializzati, ma anche nel fruttivendolo, nei negozi bio o semplicemente nel vostro giardino purché non si utilizzino fertilizzanti o pesticidi. E’ possibile anche raccogliere dei fiori durante una passeggiata nei boschi. Bisogna fare attenzione a non mangiare fiori dal  fioraio perché sono pieni di pesticidi e prodotti chimici.

Se ti piacciono i tuoi fiori, prendili all'ultimo momento per mantenerli freschi e il loro sapore è più pronunciato. Crudi servono come decorazione su piatti e vassoi. Le loro forme e i colori trasmettono una piacere visivo e danno al cibo una sottile fragranza. Cotti, possono essere preparati sia zuccherati che salati.

Non tutti i fiori sono commestibili!

Alcuni fiori possono essere molto velenosi, come ad esempio ranuncolo, agrifoglio, oleandro, anemone, ciclamino, colchico, mughetto o giunchiglia. Informati su Internet o nei libri di testo ed evita al consumo di piante, che non puoi identificare con certezza!

Abbinamenti deliziosi: fiori & formaggi svizzeri

  • Su un’insalata di lattuga e ceci aggiungete delle viole, delle primule  e dello Sbrinz AOP grattugiato.
  • Su una crema di verdure mettete dei  petali di tulipano fritti  e cospargete con il Le Gruyère AOP Reserve grattugiato.
  • Su un'insalata di rucola, disponete petali di viola del pensiero o di geranio e servili con alcune rosette di Tête de Moine AOP.
  • Aggiungere dei fiori e delle foglie di nasturzio a un'insalata di patate e cospargere con l'Etivaz AOP tagliato a fettine sottili.
  • Uova strapazzate alla lavanda e Vacherin Fribourgeois AOP : rompete 4 quattro uova in una padella, aggiungere un po 'di burro, fate cuocere, mescolando continuamente, aggiungete del pepe aromatizzato alla  lavanda e a fine cottura del formaggio grattugiato.
  • Fiori di zucca ripieni di Tomme Vaudoise: Preparare il ripieno con un uovo sbattuto, la Tomme Vaudaise  e basilico. Riempi i fiori, immergili nella pastella e friggi  in olio.
  • Mini spiedini di pollo con  Emmentaler  AOP e crema di fiori di  Glucine: Preparare gli spiedini alternando pezzetti di  pollo grigliato cubetti di formaggio e limone verde. Aggiungere dei fiori di glicine alla alla crème fraiche, del succo di limone e del  sake. Salare  e pepare.
  • Tartine al Le Gruyère DOP con pancetta e dalie: imburrare il pane aggiungere delle lamelle di formaggio  e del pancetta grigliato e dei  petali di dalie misti. Decorare con gherigli di noci e petali.
  • Risotto ai fiori  di calendula funghi porcini secchi e Sbrinz AOP lasciare ammorbidire i funghi in acqua tiepida, tostate il riso nel burro, quindi aggiungere lentamente il brodo di pollo. 10 minuti prima della fine della cottura aggiungete i funghi. A fine cottura, spolverizzate dello Sbrinz AOP e mettete alcuni petali di rosa.
  •  Su un purè di patate si possono aggiungere dei fiori di  nasturzio e glicine e dello Sbrinz AOP grattugiato.
  • Come antipasto: astice (o aragosta), carote e rape novelle, Appenzeller® a cubetti e fiori di nasturzio.
  • Carré d'agnello arrosto con rosmarino, crema di sedano, con salsa all'Emmentaler AOP e crème fraîche, servito con ciclamino rosa selvatico
  •